Agostino Clara

via Azzati, 27

Livorno

cell.  340/5632338

email:  clara.agostino@gmail.com

CLARA AGOSTINO

Poveri “Mori” stanno scappando tutti e quattro, non ne possono più del degrado in cui sta cadendo questa povera città! Per qualche secolo sono rimasti al loro posto tranquilli e felici per il dono che il Gran Duca aveva fatto loro, ma adesso hanno raggiunto il massimo della sopportazione: uno, disperato, si rifugia nel fumo di una sigaretta (o forse uno spinello?),uno si sta avviando sotto le vecchie mura, un’ altro le sta travalcando, e due sono già oltre, dove vogliono andare non si sa ma l’importante è fuggire a quelle scritte che imbrattano i muri, alla sporcizia che ogni giorno di più ci soffoca: cartacce, pacchetti vuoti di sigarette gettati in terra e molto altro…!

Dove stiamo andando? – Sembra chiedersi l’autrice del dipinto, in un angolo del cartellone ricettacolo di tutte quelle scritte c’è persino un water aperto ( Forse è lì che l’autrice vorrebbe gettare gli autori di tanto sfacelo?)

Nella parte più bassa del dipinto un giovane disperatamente attaccato alle sbarre di una ipotetica prigione, potrebbe sembrare un delinquente… a parer mio è l’immagine dei nostri giovani: tristi, disperati, senza lavoro impotenti davanti a tanto degrado!

E ritrovo tanta disperazione nell’altro dipinto nel quale Clara rappresenta una creatura delusa, disillusa, triste e senza speranza, abbandonata in un ripiegarsi su sé stessa cercando rifugio in un sonno illusorio!

Volutamente non ho parlato della tecnica di esecuzione tanto mi ha colpito il significato del messaggio che credo, Clara voglia darci… è indiscutibile la tristezza che ella porta nel cuore…vorrei però dirle: “ Giusto e ben fatto il criticare con tutte le nostre forze… ma speriamo un domani migliore e facciamo di tutto per ottenerlo!”

 Letizia Biagini

 

opera 1

titolo: “L’ultimo abbraccio”

misure: 45×45

tecnica mista

 

opera 2

titolo: “Un po’ di libertà”

misure: 60×50

tecnica mista

Condividi

Condividi questo con i tuoi amici !