Allori Furio

  • Facebook

Via Catalani 36, 57124

Livorno. 0586407258 – 3395497241

www.furioallori.altervista.org

furioallori@gmail.com

FURIO ALLORI

Grazie anche all’avvento della fotografia, che ha liberato gli artisti dalla necessità di produrre ritrattistica obbligata, vi è stata un’evoluzione sempre più rapida della pittura e della scultura. In particolare la scultura è giunta  a creazioni sempre più libere, senza più alcun limite di materia e contenuti, allontanandosi dalla scultura scolpita, quella etimologicamente più vera ed effettiva, legata alla scultoreità pura: scolpita, fusa, modellata nelle tre dimensioni, partendo da materiale grezzo. E continuare a produrre così non è certo un astorico tradizionalista rimpianto per il passato perduto bensì partenza dal meglio che ci ha preceduto per procedere oltre. E’ così bello vedere e sentire la forma che si libera dalla materia informe, non vergognandosi di usare ancora scalpelli e mazzolo. Eppure gran parte degli scultori attuali evitano di scolpire, assemblando e utilizzando le  più varie materie e metalli: dalla plastica riciclata a rottami di vario genere; il tutto per ottenere arte minimale, povera, concettuale… Altre presunte sculture sono invece sfociate in altri campi: le  performances che utilizzano esseri viventi e le installazioni che  usano materiale inorganico. Si è  tuttavia creato spesso un ibrido nella fusione fra di esse;  unione che non ha ancora un vero e proprio nome. Va però detto che tali nuove espressioni artistiche (performances e installazioni) non sono scultura ,bensì una forma d’arte che utilizza tutte le altre, come è accaduto per il teatro ed il cinema. Certo, vi possono essere comprese anche la scultura vera e propria: quest’anno, infatti, al mio box ho proposto un’installazione di sculture scolpite, come già feci lo scorso anno.

“ Sculture che racchiudono la poesia dell’autore nel rapporto uomo-libertà… che nasce dall’interno, levigato messaggero di storia. Furio Allori fissa in un’onda perenne i contorni di un mondo che ha la voce armoniosa di un’anima che si libra oltre i pesi della materia verso una realtà fantastica, verso verità che esulano dal comune sentire…

Giorgio Falossi

 

 

Foto N.1:

Furio Allori, Amore non corrisposto

Pittoscultura in legno di leccio, cm 120 x 40 x 40

 

Foto N2:

Furio Allori, Nereide

Alabastro di Castellina M. , cm 85 x 75 x 40

Condividi

Condividi questo con i tuoi amici !